UE: l’Antitrust punta il dito su Motorola


Motorola-GoogleAbuso di posizione dominante sul mercato dei brevetti relativi al settore mobile. Con quest’accusa l’Antitrust dell’Unione Europea ha puntato il dito contro Motorola, la società di telefonia di cui Google è proprietaria.

Si sa, tra l’azienda di Mountain View e l’UE i rapporti sono tesi già da qualche tempo. Problemi relativi al motore di ricerca, alle lamentele dei concorrenti e all’abuso, ancora, della posizione di leadership. Sul fronte della ricerca online si è parlato, nelle settimane scorse, di un accordo (quasi) raggiunto tra le parti. Ma sul fronte mobile la vicenda è nuova e promette scintille ulteriori tra le parti.

Altra battaglia Google-UE: i brevetti di Motorola
La società americana ha richiesto il blocco della commercializzazione dei dispositivi Apple in Germania

Motorola sarebbe accusata di detenere brevetti-chiave tra le tecnologie mobile. E in virtù di questi stessi brevetti, la società ha avanzato richieste di blocco della commercializzazione di prodotti Apple in Germania.

Una situazione anomala per l’UE, la quale ha avviato le indagini sul caso. Tutto è ancora in fase preliminare, sia chiaro. Ma resta da accertare la posizione di Motorola, che secondo l’accusa violerebbe le regole dell’Antitrust. Google, dunque, è sempre più nel mirino dei vertici europei.

A tale proposito, comunque, da Bruxelles hanno precisato che la vicenda legata ai brevetti per smartphone e tablet non ha alcun tipo di legame con le indagini precedentemente avviate nei confronti del gigante americano.

 

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave