Dell’IWA Italy e delle Figure Professionali del Web


IWA

Nel dicembre 2006 veniva costituito dall’IWA Italy – sezione italiana di IWA/HWG che include oltre 200 professionisti, rappresentanti di aziende ed associazioni – il Gruppo Web Skills Profiles.

Sul finire della settimana scorsa (14 Febbraio) l’annuncio, con un comunicato stampa: ecco le 21 figure professionali del web. Ovvero una serie di professionalità della rete. Un passo in avanti fondamentale, in un web fatto d’immagine, di nomi, di etichette d’ogni genere e d’ogni tipologia.

“Il documento ha lo scopo di definire i profili professionali europei ICT di terza generazione che siano maggiormente aderenti al settore del Web”, si legge sul sito dello Skills Profile.

“Si tratta di un lavoro molto importante per tutte le aziende, le organizzazioni e i professionisti che operano sul Web”, ha detto Pasquale Popolizio – coordinatore del Gruppo del Web Skills Profiles e vice presidente di IWA Italy. “Ora è necessario continuare nell’opera di aggiornamento costante dei profili – ha continuato – perché se le dinamiche della Rete e del Web sono sempre in movimento ed evoluzione, di pari passo devono evolvere i nostri profili”.

Questi sono i 21 profili individuati:

Il parere di Giorgio Taverniti:

giorgioCredo che questa iniziativa sia lodevole. Dai documenti creati traspare un grande impegno e il lavoro fatto per mettere insieme le idee di tanti professionisti è stato monumentale. Va sicuramente vista con un’ottica costruttiva, riuscendo a portare il proprio contributo al progetto visto che è aperto a tutti. Ci troviamo davanti un momento storico: in tanti infatti, in modo diversi, ci siamo battuti e ci stiamo battendo per migliorare il web e il nostro lavoro, questa è una grandissima occasione tutta Italiana.

Il parere di Cosmano Lombardo:

CosmanoL’iniziativa avviata dall’IWA è una fantastica opera di adeguamento delle politiche lavorative e sociali alle esigenze del “nuovo mondo” nato, cresciuto e completamente sviluppato online. Credo sia un ottimo punto di partenza su cui tutti noi dobbiamo lavorare in modo propositivo per indirizzare tale iniziativa verso la creazione di piani didattici adeguati e istituzionalmente riconosciuti.

Il parere di Andrea Pernici:

andreaperniciI mestieri del Web sono da sempre soggetti a diatribe, critiche e accesi dibattiti quindi è davvero un compito arduo quello di mettere tutti in accordo. Iniziative come queste sono lodevoli anche se non incontreranno mai il pieno consenso di tutti soprattutto nelle fasi iniziali come questa. Il fatto che il tentativo sia tutto Italiano è un bene e speriamo che l’iniziativa diventi davvero un bene comune, aperto e trasparente.

Ieri, inoltre, abbiamo espresso un parere anche entrando nello specifico della figura relativa al Web Content Expert, grazie a Riccardo Esposito su MySocialWeb.

VociAl fine di rendere ancora più completa la divulgazione delle figure professionali individuate dall’IWA Italy abbiamo reso disponibili le figure all’interno del WikiGT, come singole pagine. Le abbiamo inserite all’interno dell’apposita pagina di riferimento “Figure Professionali del Web“.

“Si tratta di un lavoro sempre aperto al contributo di chi, in modo attento ed operoso, intende contribuire ad un’attività di normazione del settore del Web”, ha detto in conclusione Pasquale Popolizio. Ed è proprio in quest’ottica, costruttiva e propositiva, che va affrontata la novità introdotta dall’IWA Italy.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave