Google: lo streaming musicale passerà per YouTube


YouTube Logo

Sfrutterà YouTube, che di fatto subirà una nuova evoluzione, il servizio di musica in streaming che Google si appresta a lanciare, con l’obiettivo di rubare terreno ai vari Spotify, Pandora, Rdio. E per anticipare Apple, anch’essa – pare – impegnata nello sviluppare una piattaforma analoga. Gratis nell’ascolto dei file musicali online, a pagamento nel momento in cui l’utente desidera il download.

Che possa essere YouTube il veicolo scelto da Big G, lo rivela la CNN. Dagli USA citano una fonte anonima, ma ben informata. Sicura di ciò che Google ha in mente e sta già facendo: niente Google Play per muovere la musica in streaming, bensì YouTube. La più nota piattaforma al mondo di video-sharing, pronta a mutare e – portandosi con sé tutta la forza del marchio – ad offrire una nuova opportunità agli utenti.

A Mountain View, ora, starebbero lavorando sugli accordi coi grandi produttori musicali. Poi tutto sarebbe pronto.

La struttura del servizio, sulla stessa linea di Spotify e simili. Ovvero: lo streaming è gratuito, mentre diventano a pagamento eventuali abbonamenti o comunque funzionalità aggiuntive. Resta l’incognita download. Sarà permesso? Dall’azienda statunitense non hanno chiaramente dato punti di riferimento, confermato o smentito le indiscrezioni.

“Di solito non commentiamo le indiscrezioni, ma questa volta confermiamo che alcuni fornitori di contenuti pensano di poter trarre dei benefici dalla sottoscrizione degli utenti, a pagamento, di un servizio in streaming che venga affiancato ai proventi dell’advertising. Stiamo guardando in quella direzione”.

Questo dicono da Mountain View. E c’è chi già vede nel Google I/O 2013, in programma a maggio, l’evento perfetto per il lancio.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave