Telecom e Visa: accordo per i pagamenti da smartphone


pay-nfc

Intesa raggiunta fra Telecom Italia e Visa Europe, in materia di pagamenti da smartphone. Le due società hanno comunicato in data odierna l’accordo, pensato per garantire, in futuro, i servizi di mobile payment più innovativi ai clienti TIM. Dopo i test avviati a Milano lo scorso anno, infatti, la società italiana ha deciso di consentire ai clienti l’utilizzo dello smartphone per effettuare transazioni contactless presso terminali POS abilitati in tutta Europa.

L’accordo riguarderà tanto i pagamenti P2P (person to person), sia gli acquisti classici da persona a negoziante. Per le piccole spese quotidiane basterà avvicinare il proprio smartphone al terminale POS abilitato, mentre per le spese superiore al valore di 25 euro l’operazione necessiterà la digitazione del proprio codice di protezione.

Altro punto importante, il lancio nel 2014 di una carta Visa – TIM e realizzata in partnership con Intesa Sanpaolo, disponibile sui devices NFC (Near Field Communications) che usano TIM, sviluppata con gli stessi elevati standard di sicurezza che caratterizzano sia tutti i pagamenti Visa contactless, sia l’infrastruttura e le SIM di TIM.

Così Marco Patuano, Amministratore Delegato di Telecom Italia:

“Già oggi la maggior parte degli smartphone in vendita è abilitata al NFC, entro il 2014 in Italia ci saranno oltre 14 milioni di cellulari NFC in circolazione, e in meno di due anni, oltre il 10% degli utenti farà un massiccio uso dei molteplici servizi che saranno disponibili grazie a questa tecnologia”.

L’Italia sarà pronta a distinguersi nel settore dei pagamenti via smartphone?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave