Snapseed, l’anti-Instagram che Google ha comprato


Snapseed

L’anti-Instagram si chiama Snapseed, è ideato da Nik Software ed è stato appena acquistato da Google.

Le finalità dell’applicazione sono praticamente le stesse di Instagram: fotoritocco, sfruttando i dispositivi mobile. Dove Google+ si è decisamente rafforzato, a seguito del rilascio di un’app gradevole e ben fatta. Dopo gli eventi e un profondo redesign, dunque, a Mountain View hanno deciso di garantire un’esperienza migliore agli utenti che amano le foto e che vogliono condividerle. Potranno farlo, ora, sfruttando i particolari filtri di Snapseed.

Senza considerare, tra le altre cose, che il software potrebbe essere integrato all’interno degli smartphone e dei tablet basati su Android. Mica male.

In fondo, non stiamo parlando di un’app da poco. Snapseed non raggiunge i numeri di Instagram, ma su iOs, Mac e PC ha già riscosso un successo non indifferente. Quanto basta, almeno, per attirare Google ed i soldi di Google. A proposito, la cifra dell’operazione non è stata resa nota: avranno raggiunto il miliardo di dollari sborsato da Zuckerberg per Instagram?

Nel giorno in cui, dunque, Google+ raggiunge 400 milioni di utenti registrati, ecco l’annuncio: comprato Snapseed.

Avete già provato quest’app?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave