Banda Larga: Italia ancora sotto la media europea


NavigareL’Italia ancora lenta sulla banda larga. Questo è quanto emerge dal rapporto sul mercato delle tlc della Commissione UE relativo al periodo 2012-2013. Il nostro paese ha fatto qualche progresso, ma avanza comunque a ritmo inferiore rispetto a quella che è la media europea.

Nel documento si legge:

“Le penetrazioni della banda larga fissa tradizionale e di nuova generazione sono ancora molto al di sotto della media UE”, e soprattutto l’Italia “è ultima nell’UE per per quanto riguarda la diffusione di quella da 30Mps e della copertura delle reti d’accesso di nuova generazione; il loro progresso è più lento di quello del resto del continente europeo”.

Una nota positiva si osserva nell’aumento, negli ultimi 2 anni, della banda larga Mobile, che a gennaio di quest’anno ha toccato una quota di penetrazione pari al doppio di quella del 2011. Bruxelles ha segnalato, in particolare, leggeri miglioramenti negli ultimi mesi. La qualità delle linee di banda esistenti in termini di velocità, invece, risulta molto bassa rispetto alla media europea. Problema tutto italiano, questo, di cui tanti hanno parlato e parlano, ma per il quale, ancora oggi, non s’intravedono soluzioni reali, tangibili e attuabili in tempi ragionevoli.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave