Il fallimento delle Mappe di Apple: “Ci dispiace moltissimo”


Mappe - Apple

“We’re Extremely Sorry”. Ci dispiace moltissimo. Apple, stavolta, ha fallito. E lo ammette.

Tim Cook, il CEO della società di Cupertino, il dopo Steve Jobs, ha scritto una lettera ai suoi utenti. Agli utenti di iOs 6, dell’iPad, dell’iPhone 5. “Ci dispiace moltissimo per la frustrazione che ciò ha causato tra i nostri clienti”. Sta parlando, Cook, dell’applicazione per le mappe che Apple ha introdotto con l’update del suo sistema operativo e che ha sostituito GMaps.

Basta a Google, a Cupertino le cose sanno farsele in caso. O così poteva sembrare. Non è andata così. Già, perché l’applicazione è stata duramente criticata: indicazioni sbagliate, imprecise, false. Il rischio di perdersi è alto.

Cook si è scusato con una lettera aperta agli utenti di Apple. Ed ha fatto una promessa: “Qui in Apple ce la mettiamo tutta per fare i migliori prodotti al mondo. Con il lancio della nostra nuova applicazione Mappe, è mancato questo impegno. Stiamo facendo tutto il necessario per migliorare le mappe”.

Oltre 100 milioni di utenti, ad oggi, hanno l’app di Apple sul proprio smartphone. “Più i clienti utilizzano le nostre Mappe più potranno migliorare e apprezziamo molto tutte le segnalazioni che abbiamo fino a ora ricevuto”, continua Cook. Ma nel frattempo, porte aperte alla concorrenza: “Mentre miglioriamo l’applicazione, potete provare alcune alternative scaricando applicazioni per le mappe dal nostro App Store come Bing, MapQuest e Waze, o potete usare le mappe di Google e di Nokia”.

Fans di Apple, le alternative le avete. Attenti a non perdervi.

Scritto il , ultima modifica


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave