DNSCharger, Italia tra i paesi più a rischio


internet-security

Lunedì è il giorno fissato per la disattivazione definitiva dei server dell’FBI, attraverso i quali è stata supportata per alcuni mesi la navigazione delle vittime del malware DNSChanger.

In tutto il mondo sarebbero 277mila i computer a rischio.

Cosa succederà precisamente il 9 Luglio prossimo? Come detto, i server FBI verranno disattivati una volta per tutte. Questo, per non lasciare tracce del “DNSChanger”, il virus che infettava i PC in modo da reindirizzare verso siti dannosi e rubare dati.

E’ possibile scoprire se il proprio pc è infettato collegandosi al sito DNSChanger Working Group, dove sono online anche gli strumenti per risolvere il problema. Inoltre, sempre per aituravi nella risoluzione del problema, vi segnaliamo questo post di WpTV.

Se siete italiani e state sottovalutando la questione, il consiglio è quello di pensarci sù. I dati sono chiari: su 277mila computer potenzialmente infetti, più di 26mila sarebbero italiano. Siamo il secondo paese più colpito al mondo.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave