Facebook: un bug diffonde i messaggi privati, ora tocca all’Eliseo


Il primo giornale a lanciare la notizia a riguardo e a destare una reale preoccupazione all’interno del quartier generale del grande social network è stato Metro. Il giornale francese, su segnalazione di alcuni suoi lettori, ha accertato che conversazioni datate 2007, 2008 e 2009, destinate a rimanere private, sono misteriosamente apparse online nella bacheca degli utenti, violando di fatto il diritto alla riservatezza degli iscritti. La cosa ancor più preoccupante è stata che, una volta che gli utenti avevano notato la cosa, non sono riusciti a rimuovere questi messaggi con l’opzione “elimina post” o “nascondi post”….

Provate per un attimo a fermarvi, pensare all’accaduto e immaginare la vostra reazione ad una situazione del genere…. Ricordiamo che le conversazioni erano datate 2007, 2008 e 2009.

Che Facebook stia facendo di tutto per “tirarsi la zappa sui piedi” è fuori discussione, infatti in diversi post precedenti abbiamo discusso di azioni per lo meno opinabili del social network più utilizzato del Mondo, ma forse questa volta si è “tirato una vanga sui piedi”.

Facebook è subito corso ai ripari sostenendo che non c’è stata “Nessuna violazione di privacy: i messaggi privati risalenti al periodo tra il 2007 e il 2009 erano da sempre visibili sulle pagine degli utenti”. Cosa significa questa spiegazione? Come mai allora le persone si sono affrettate a cancellare questi post? Sono stati colti da crisi di identità?

Il più scettico rimane comunque l’Eliseo che ha continuato a chiedere chiarimenti perché, come appena detto, queste giustificazioni non paiono convincenti.

Sarà forse il caso di tornare a vivere più la realtà e non affidare il 100% della propria vita ad un social network? Potrebbe essere questo un segnale? A mio avviso Facebook dovrebbe iniziare a farsi più domande su questi argomenti e cercare di risolvere queste spiacevoli situazioni prima di pensare al suo titolo in borsa, questo perché se continua con queste gaffes è normale che il titolo cada a picco.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave