Banda Larga: sì ai 20 milioni nella Legge di Stabilità


banda-largaCon 171 voti favorevoli e 135 contrari è stato approvato dal Senato il finanziamento pari a 20 milioni di euro che il Governo stanzierà nell’ambito del Piano Nazionale Banda Larga, inserito nella legge di Stabilità. Rincorsi, tagliati a più riprese, ora finalmente (forse) disponibili, questi 20 milioni rappresenteranno, comunque, solamente un primo passo nel processo che dovrà riguardare tutto il Paese e che ci vede indietro su tutta la linea rispetto all’Europa.

“Non possiamo tornare indietro sulle promesse fatte e dobbiamo recuperare questi 20 milioni – tagliati per necessità alla banda larga. Troveremo la copertura nella legge di stabilità”, ha dichiarato Antonio Catricalà, vice-ministro dello Sviluppo Economico.

Come ricorda Marco Viviani su WebNews, l’effettivo utilizzo di questi soldi nel prossimo anno – ancora tutto da vedere – potrà essere letto anche, e soprattutto, sotto questa chiave: saranno serviti 14 mesi per vedere disponibili i primi finanziamenti, tra l’altro in una misura tutt’altro che soddisfacente, destinati alla Banda Larga.

Sono di oggi, in chiusura, i dati diffusi dalla Fondazione Ugo Bordoni, sul servizio Internet in Italia. “Sulle Adsl 20 Megabit adesso solo il 10 per cento arriva a 10 Megabit e il 30 per cento circa a 7 Megabit, contro il 30 e il 50 per cento del 2011. Gli utenti con Adsl 7 Megabit che arrivano a 4 Megabit sono meno del 20 per cento, contro il 30 per cento di due anni fa”, scrive Repubblica.

Così Francesco Caio, commissario dell’Agenda Digitale del Governo:

“C’è il rischio di arrivare ad una rottura senza accorgersene. Mi spiego meglio: con il traffico che cresce si possono fare investimenti marginali al centro della rete per gestire questa crescita. Ma poi arriva un momento in cui la crescita del traffico incontra un collo di bottiglia che non si può rimuovere in tempi brevi perché non riguarda più l’elettronica della rete ma la sua struttura e architettura. Il rischio è arrivare al momento in cui la rete non regge quando è troppo tardi”.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su NEWS Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave